Villa bifamiliare in classe B

20 dicembre 2013 | Energia > Fotovoltaico
1Villa-bifamiliare-in-classe-B
1Villa-bifamiliare-in-classe-B
2Villa-bifamiliare-in-classe-B
2Villa-bifamiliare-in-classe-B
3Villa-bifamiliare-in-classe-B
3Villa-bifamiliare-in-classe-B
4Villa-bifamiliare-in-classe-B
4Villa-bifamiliare-in-classe-B
5Villa-bifamiliare-in-classe-B
5Villa-bifamiliare-in-classe-B
6Villa-bifamiliare-in-classe-B
6Villa-bifamiliare-in-classe-B
7Villa-bifamiliare-in-classe-B
7Villa-bifamiliare-in-classe-B

L’intervento richiesto questa volta è stato da parte di un cliente che già negli anni passati si era avvalso delle mie competenze, infatti circa 4 anni fa già aveva deciso di installare sul tetto della propria casa un impianto a circolazione naturale per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.
L’intervento richiesto questa volta e’ stato di fornire e posare in opera sia una nuova caldaia a condensazione con sostituzione di quella vecchia e sia della fornitura e posa in opera di valvole e detentori a tutti gli apparati di riscaldamento nell’abitazione inoltre la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 3 kwp, per la produzione di energia elettrica.
Grazie agli interventi proposti al cliente si è potuto trasformare una casa in classe G, facendola diventare una casa in classe B.
Infine considerando le detrazioni fiscali in corso il cliente potrà recuperare il 65% della spesa inerente ai costi sostenuti per la sostituzione di una vecchia caldaia ed il montaggio di valvole e detentori, e potrà così recuperare il 50% delle spese sostenute sul costo dell’impianto fotovoltaico.

lascia un commento